La guerriera non è certo Madre Teresa di Calcutta, intendiamoci.

E` una tosta, che non le manda a dire. Antipatica per certi versi, nel suo rigore, nel suo pontificare, nel suo tono da maestra.

É una dura, intransigente,tagliente, polemica,una con un innegabile  e incrollabile senso di giustizia che non cede a compromessi.

Non ama nemmeno gli aggregamenti, i club, le associazioni , le Fondazioni: la soffocano ,la incatenano, non la fanno respirare.

Lei vuole andare e venire, rimanere o scappare, in piena libertà.

Un uccello di bosco,

Un cane sciolto senza padroni né protettori.

Un Don Chisciotte armato di tutto punto che lotta contro i mulini a vento : l’autorità e le alte sfere, appunto.

“Signore, tu accetti ogni cosa che parte dal cuore dei semplici o vuoi le cose perfettamente organizzate?Stai con I semplici delle parabole o con l`alta teologia?
Tu vuoi le parole altisonanti o ti accontenti dei balbettii timidi?Sei paziente o prepotente?
No,lo so che accetti tutto perche` non guardi l`apparenza,ma I cuori e scruti le nostre profondità.
Però alcune volte mi  sento come quel cieco che mendica ai bordi della strada.
La folla lo fa zittire ma lui grida  forte sempre più forte in difesa della verità.”

 

É uno strano incrocio tra Don Chisciotte e Madre Teresa, la guerriera, con un cuore tenero e confuso come Paperino.

Un Paperino sempre al telefono, in filo costante con i suoi pezzi di cuore metri, centinaia e migliaia di chilometri lontani da lei.

“ Ciao, finalmente! Ho provato a chiamarti tante volte, ma trovo sempre la segreteria, ma a casa non stai mai?”

Eh.. mo ca m‘accpnescc, allora starò a casa.Fino a quando tengo le gambe, devo uscire…”

“Allora bene, ci vediamo alle 13.00”  “Ok“.

“Pronto, ti sto aspettando, sono le 13.30 ma non avevamo detto che ci vedevamo all‘una?”

Si, vabbè, l`una, una e mezzo, più o meno….lo stesso è

“No, non è lo stesso. L‘una è l`una e l‘una e mezza è l`una e mezza

Uff..,,…Quanto sei noiosa :-(” . 

 

“Dove vai,mamma?” “ Vado un attimo da A e torno subito

(…4 ore dopo) “ Ehi, dove sei stata? Tutto questo tempo da A…”

No, poi sono stata da B, mentre tornavo mi sono fermata da C e approfittando che D era aperto, ho fatto anche quello..

Poi  ho incontrato E  e l`ho portata da F e poi sono tornata”

Ciao, il dottore mi ha detto che devo fare esercizio. Domani mi vado ad iscrivere alla palestra

“Guarda che e` anche una questione di respiro quando fai esercizio. Devi inspirare ed espirare ..”

Come, cosi`…” “Si..” “Va bene, ti lascio , vado a fare gli esercizi”                       

(1 mese dopo)

“Be`, come va la palestra? “ 

Uhm...Sai, prima di tutto ho avuto il raffreddore, poi il pomeriggio ho da fare, e poi l‘altro giorno non sono potuta andare, e allora ho pensato magari ricomincio dalla

prossima settimana. Poi sai ora arriva l‘estate, allora magari ricomincio in autunno.”  

“Vabbe`…”

 

Un Paperino Don Chisciotte….puntuale nell‘ aiuto ,ritardataria cronica nella vita.

Piena di attenzioni per gli altri, noncurante verso se stessa.

Ribelle verso l‘autorità, leale verso il suo Ammiraglio.

Con la memoria corta per i torti subiti, e una precisione fotografica per le sfumature di una frase o di un atteggiamento.

Sempre circondata da gente, ma in fondo solitaria.

Fortissima, fragilissima.

Un fastello di contraddizioni.

“Affacciarsi senza entrare: la metafora della mia vita”

 

Pin It on Pinterest